top of page

SE HAI BISOGNO DI SUPPORTO O CHIARIMENTI 

Riflessologia Facciale Italiana


Riflessologia Facciale Italiana ProfessioneDBN


Cos'è la Riflessologia Facciale Italiana e qual è la sua definizione?

 

Leggiamo la definizione della Riflessologia Facciale Italiana tratta dal Catalogo dell’Offerta Formativa in DBN della Regione Lombardia e concordata dalle maggiori associazioni di settore

 

RIFLESSOLOGIA FACCIALE ITALIANA

Il Dien Chan Zone nasce dalla radice del Dien Chan, una riflessologia che nasce nel lontano Vietnam e implica il principio per il quale stimolando una zona esterna del corpo ne viene riequilibrata un’altra al suo interno. Più precisamente stimolando i ricettori finali ed esterni del sistema nervoso che si trovano sulla pelle, attraverso piccoli movimenti effettuati con la punta arrotondata di uno strumento o delle proprie dita, possiamo informare e riprogrammare il miglior funzionamento possibile dell’organo o della funzione in difficoltà. Il tutto viaggia attraverso il sistema nervoso.

Le differenze con le altre riflessologie sono importanti, soprattutto nella possibilità di essere eseguita in autonomia da chiunque stia vivendo una disarmonia energetica. Una grande Tecnica vibrazionale di libertà.

Ognuno ha la possibilità, se ben istruito, di divenire responsabile del suo processo di riequilibrio energetico, quindi, di sé stesso.

Viene eseguita soprattutto sul volto che è uno spazio sempre disponibile, ovunque e in qualsiasi momento.

Il volto contiene i 5 organi di senso che sono le autostrade del sistema nervoso, raggruppati in un unico spazio.

Sono state studiate all’origine più mappature che si sovrappongono sul viso stesso e ne sono state aggiunte dallo sviluppo dell’Accademia altre 31 mappe per potervi lavorare al meglio.

La Riflessologia facciale italiana, come le altre tecniche vibrazionali, è finalizzata alla piena espressione della Vitalità, ripristinando il corretto flusso dell’energia nel corpo.

Lo sviluppo sulla radice di questa tecnica vietnamita è durato 23 anni ed è stato eseguito a cura di Beatrice Moricoli fondatrice dell’Accademia AIRFI, ottenendo la possibilità di lavorare con trattamenti strutturati per apparati o logge energetiche, o ciclo circadiano, o sei livelli ai quali vengono sempre aggiunte le mappature necessarie.

La consegna e l’insegnamento della mappa personalizzata ad ogni trattamento al nostro ricevente rende la Tecnica un’interessante possibilità di libertà di auto trattarsi.


Comments


Commenting has been turned off.
bottom of page